Crea sito

celebrities

La mia ricetta della felicità / My Recipe for Happiness

Sabato scorso ho realizzato uno dei miei sogni e, ancora oggi, se ci ripenso e/o guardo le foto sono ancora felice… Non sto qui a riscrivere tutto, perché la mia ricetta per la felicità l’ho già condivisa sul mio blog “Michela’s Kitchen Corner”. L’ingrediente segreto, infatti, non è altro che il mio chef preferito: Maurizio Rosazza Prin. E quindi vi lascio direttamente al link della mia ricetta per la felicità.

E voi avete un mito che avete incontrato e vi ha illuminato la vita? O chi sognate d’incontrare?

Last Saturday one of my dreams had came true and today too I’m still happy if I think about it and / or I look at the photos… I don’t want write all again, because I had already shared my recipe for happiness on my blog “Michela’s Kitchen Corner”. In fact the secret ingredient is my favourite chef ever: Maurizio Rosazza Prin. So this is the link where you can read about my recipe for happiness.

Have you ever met ne of your idols that shined your life? Or who would you meet?

Intense Emozioni * Intense Emotions

Tra le giornate di venerdì e sabato ho vissuto delle emozioni a dir poco intense che sono davvero difficili da esprimere a parole. Posso solo dirvi che solo a pensarci mi torna il sorriso e sono di nuovo euforica.

mikcartabiancaInnanzitutto venerdì sera è finita un’importante e significativa esperienza: un corso di scrittura creativa che ho iniziato due mesi fa. Essendo un corso gratuito è durato davvero poco… E ora la mia voglia di frequentare l’accademia è davvero forte… Peccato che, al momento, non posso permettermela! Magari tra qualche mese, spero… Ci tengo tanto e farò di tutto per realizzare il mio sogno. L’aver scritto una storia dall’inizio alla fine, basandola su un personaggio non mio, seguendo regole e limiti e l’avere avuto un giudizio da quattro autori nonché insegnanti è stato importante. E il leggerla davanti a tutti mi ha dato la forza di credere ancora una volta in me e nelle mie doti di scrittrice. Ringrazio gli insegnanti, in particolar modo Giorgio, ma anche Marina, Virginia e Andrea e ringrazio tantissimo i compagni che hanno condiviso con me quest’indimenticabile avventura: Martina, Rosella, Maurizio e Gabriele! Con i quali abbiamo intenzione di continuare a incontrarci e a scrivere!

(altro…)

Happy Birthday to my Stars!

hbIn quest’ultima settimana sono stata davvero straimpegnata… Tra i miei due lavori (al teatro e alla Tupperware), le lezioni all’accademia di musical, i vari corsi di scrittura creativa e il club del libro, non ho avuto tempo di scrivere sul blog e di dedicarmi alla mia pagina Instagram. E, quindi, non ho potuto scrivere un pensiero speciale per le due donne che mi ispirano di più al mondo e che, proprio qualche giorno fa, hanno compiuto gli anni… Quindi rimedio ora (anche se con un po’ di ritardo)!

(altro…)

Happy Birthday Luke!!!

Luke_bdayChi mi conosce sa che ho una grandissima passione: quella per l’attore Luke Macfarlane. Oggi è il compleanno suo e della sua gemella Ryth: 37 anni! Tantissimi auguroni a entrambi, ma soprattutto al mio stupendo Luke che è sempre stata una persona fantastica con me ma anche con tutti gli altri fans. Di seguito gli autografi (con splendide dediche) che mi ha fatto… e per chi non lo conoscesse ecco il link del sito che ho creato e gestisco da anni dedicato a lui (e che scrivo in italiano, inglese, spagnolo e francese): Ultimate Macfarlane!

rosa

Who knows me well knows that I have a big passion for the actor Luke Macfarlane. Today is the birthday of him ans his twin sister Ruth: 37 years old! So happy birthday to both of them, but especially to my lovely Luke that has always been wonderful and very nice with me and with the other fans too. Above his autographs (with wonderful dedications) for me… and if you don’t know this is the web site dedicated to him that I made and I update for years (I write it in Italian, English, Spanish and French): Ultimate Macfarlane!

Movies I’ve watched recently / Film visti recentemente

film2Ciao! E’ da un po’ di tempo che non scrivo, ma non ho più tempo, anche se ogni giorno mi riprometto di ritagliare 5 minuti di tempo per il blog: ma è più facile a dirsi che a farsi. E ora vi riassumo velocemente i miei vari impegni iniziati negli ultimi mesi e che ancora proseguono.

Oltre al mio solito lavoro come addetta stampa e segreteria amministrativa in un teatro della mia città, da Novembre sono diventata una consulente Tupperware. Come di consueto frequento settimanalmente le varie lezioni all’accademia di musical (e il 28 dicembre scorso abbiamo pure fatto uno spettacolo natalizio che è piaciuto tanto… si respirava una magnifica sensazione di magia e benessere). Inoltre da Dicembre ho iniziato due attività culturali gratuite in biblioteca che mi stanno piacendo tanto e che mi stanno impegnando parecchio anche a casa. Innanzitutto un cantiere di scrittura creativa che mi sta prendendo tanto e che adoro. E infatti parteciperò a ulteriori corsi e seminari dello stesso docente… Dall’altra un club del libro dedicato a Jane Austen che, insieme a Sophie Kinsella, è la mia scrittrice preferita. In più lettere, i miei vari siti e blogs, ecc. Insomma non ho tanto tempo.

E infatti era da un bel po’ che non andavo al cinema… recentemente, finalmente, sono riuscita a vedere alcuni film di cui ora vi parlerò. Purtroppo a causa degli orari delle lezioni non riesco mai ad approfittare dell’offerta del secondo mercoledì del mese a 2 €… Ma grazie alla Easy Card del The Space risparmio un bel po’. E ora ecco i film che ho visto ultimamente al cinema e in tv…

(altro…)

When dreams come true…

consimoneChi mi conosce sa che una delle mie più grandi passioni è cucinare, soprattutto dolci… e infatti ho il mio blog Michela’s Kitchen Corner!

Ieri uno dei miei sogni è diventato realtà… Incontrare uno dei miei chef preferiti: Simone Finetti. Molti di voi lo conosceranno grazie alla trasmissione tv “Masterchef Italia”: Simone partecipò alla quarta stagione ed era il mio preferito! Quindi sono davvero felicissima di aver realizzato il mio sogno incontrandolo!

E’ stato favoloso vederlo cucinare dal vivo, ascoltare i suoi consigli e i suoi segreti in cucina, scattare una foto con lui e ricevere la sua esclusiva ricetta dei culurgiones sardi che ha autografato per me 🙂 Non solo è uno chef favoloso, ma anche una bellissima persona: simpatica e gentile!

In questo post potete vedere alcune delle foto che ho scattato all’evento… Altre nella mia pagina Instagram e sul mio blog culinario!

autografo_simonefinetti

ps: per ragioni di copyright non ho reso visibile la ricetta di Simone.

rosa

Who knows me knows that one of my biggest passions in cooking, especially baking… and in fact I have my Michela’s Kicthen Corner blog!

Yesterday one of my dreams came true… I met one of my favourite chefs: Simone Finetti. Most of you know him thanks to the tv show “Masterchef Italia”: Simone was in season 4 and he was my favourite! So I’m really happy to have realized my dream to meet him!

It has been fabulous to see him cooking live, listening to his kitchen advice and secrets, taking a photo with him and having his exclusive recipe of Sardianin culurgionis signed for me 🙂 He is not only a wonderful chef, but also a great person: nice and kind!

In this post you can see some pics I took at the event… More on my Instagram page and on my cooking blog!

ps: due to copyright the recipe by Simone is not visible.

Today Should Always Be Better Than Yesterday

gabbyChi mi conosce bene sa che ho una passione e chi ha ancora non mi conosce lo scoprirà continuando a leggere: la ginnastica artistica. Purtroppo non farla, ma vederla 😉 (così come il pattinaggio sul ghiaccio)! Quindi, come immaginerete, non mi sono persa la ginnastica alle scorse Olimpiadi di Rio e, dato che in questi giorni si stanno giocando le Paraolimpiadi nella capitale brasiliana, ho deciso di mettervi a conoscenza di questa mia passione… Certo gli scorsi giochi olimpici sono stati un bel po’ deludenti per la nazionale italiana femminile e ancora di più per quella maschile.

Chi non ha deluso è stata, invece, l’americana Gabby Douglas. Favolosa in tutti gli attrezzi, specie nel corpo libero dove regalava magia alla stato puro, si è meritata senza ombra di dubbio la vittoria individuale e quella a squadre.

lagrandesfidadigabby2Quindi, se ancora non l’avete visto, vi consiglio il film biografico che narra la sua vita fatta di rinunce, sconfitte e scommesse vinte: “La grande sfida di Gabby” (titolo originale “The Gabby Douglas Story”). Narra la storia di una ragazzina con un grande sogno: partecipare alle Olimpiadi. Una giovane campionessa che, nonostante la carenza di soldi, ha creduto in se stessa ed oggi non solo ha vinto per la seconda volta di seguito (la prima a Londra 2012) la medaglia d’oro ai giochi olimpici, ma è diventata un esempio per tante giovanissime che hanno fatto della ginnastica la loro vita. Guardando il film mi ha ispirata tantissimo la frase simbolo della loro famiglia: “Today Should Always Be Better Than Yesterday”, ossia “Oggi deve essere sempre meglio di ieri”. Un mantra da tenere a mente e fare proprio!

rosaWho knows me well enough knows that I have a passion, who hasn’t known me yet is finding it reading this post: artistic gymnastics. Unfortunately only seeing it and not doing it 😉 (as for ice skating)! So you can imagine that I see gymnastics at the recent Rio Olympics Games… In these days in the Brazilian city there are the Paralympics Games so I thought to tell you about my passion… Certainly the recent Olympic Games have been a lot disappointing for female Italian national and even more for the male one.

Who hasn’t disappointed me was the American Gabby Douglas. Fabulous in all the exercises, especially in the floor exercise where her magic was pure, she deserved the victory.

So if you have not already watched it, I recommend the biographical film that tells us about her life made of sacrifices, defeats and won bets: “The Gabby Douglas Story”. It tells the story of a little girl with a big dream: to participate in the Olympics Games. Despite the lack of money, she believed in herself and today she has not only won for the second time (the first one was in London in 2012) the gold medal at the Olympics Games, but she has become an example for many young girls who have dedicated their lives to gymnastics. The movie has inspired me so much, especially thanks to her family’s catchphrase: “Today Should Always Be Better Than Yesterday”. A mantra that we have to keep in mind!

After 20 years…

nicc01Finalmente lo scorso venerdì uno dei miei desideri si è avverato. Alla libreria La Feltrinelli della mia città ho incontrato uno dei miei cantanti preferiti: Niccolò Fabi. Sono sua fan dal 1996 e finalmente dopo 20 anni l’ho conosciuto 🙂

nicc02

Lui era lì per promuovere il suo nuovo cd “Una somma di piccole cose”: è stato intervistato, ha fatto un piccolo show-case (dal vivo è favoloso ed emozionante), ha firmato autografati e posato per le foto 🙂
Dopo 3 ore in fila sono riuscita a parlare con lui… Una persona simpatica e divertente… Sono davvero felice… Onestamente prima dell’incontro ero spaventata dall’idea di poter essere delusa da lui, della possibilità che fosse antipatico (in passato ho avuto brutte esperienze durante gli incontri con celebrità)! Fortunatamente ho avuto la conferma che è un cantante, un compositore e una persona favolosa!!!

nicc03

Al contrario l’organizzazione della libreria è stata pessima: un luogo troppo piccolo per un evento di quel genere, personale del negozio e della sicurezza maleducati… E mie sorelle non sono potute entrare con me e non l’hanno visto 🙁

rosa

Finally last Friday one of my wishes come true. At the bookshop La Feltrinelli of my town I met one of my favourite singers: Niccolò Fabi. I’m his fan since 1996, so after 20 years I finally knew him 🙂

He was there to promote his last cd “Una somma di piccole cose” (= a sum of small things): he did an interview, a little show-case (live he’s really wonderful and exciting) and signed autographs and posed for photos 🙂
After 3 hours waiting in a long queue I talked with him… A nice and funny person… I’m very happy… Honestly before the meeting I was scared about the possibility he may be unpleaseant (in the past I had bad experiences meeting famous people)! Luckily I had the confirmation is a wonderful singer, songwriter and person!!!

On the contrary the organization of the books shop was awful: a place too much little for this event, rude sellers and security… My sisters can’t enter with me to see him 🙁

I’m a Yogurt Girl… And also a Bosé Girl ;)

yogurt

Ciao a tutte/i, come va?
Io potrei stare meglio… Stasera ho fatto una visita medica dato che nelle scorse due settimane avevo dei dolori forti all’altezza del nervo sciatico. Così ho scoperto di avere un problema ai muscoli del bacino e di entrambe le gambe… Niente di così grave (almeno per ora) e  che con delle cure dovrebbe migliorare. Stasera ho fatto il primo trattamento e ora sono alquanto dolorante… Quindi non posso neanche stare tanto al pc, ma mi andava di scrivere e di farvi un salutino…

Nel mentre sto gustando un nuovo gusto di yogurt: fragole e menta. Davvero buono, il contrasto  tra i due gusti è ottimo e ti lascia in bocca una bella sensazione di fresco… e ci vuole, dato che qui oggi abbiamo raggiunto i 24°C.

E a  voi piacciono gli yogurt? Che gusti mi consigliate??? Io sono una  patita di quelli con fragole, cocco e cereali… Anche perché gli yogurt sono uno dei pochi prodotti in cui il lattosio è già elaborato e, quindi, posso mangiare senza  problemi. E intanto Spotify a manetta su Miguel  Bosé: adoro!!!! Besos!!!

rosa

Hello everyone, how are you doing?

I could feel better… This evening I did a medical examination because in the last two weekes I had severe pain at the height of the sciatic nerve.  So I found out I had a problem in the muscles of the pelvis and both legs… Nothing so serious (at least for now), and with care I should improve. This evening I also did the first treatment and now  I’m quite painful… So I can’t stay at the pc for long time, but I would to say “hello”…

In the meanwhile I’m tasting a new  yogurt: strawberries and mint. It’s really good, the contrast between the two  tastes it’s wonderful and in your mouth you have a fresh sensation… and I need it due to the fact the today we had 24°C.

And do you like yogurt? Which taste do you recommend me? I like very much the ones with strawberries, coconut and cereals… I also like yogurt because they are one of the few products where lactose is already developed and, therefore, I can eat without problems. And in the meantime I listen to Miguel Bosé on Spotify: I love him!!! Besos!

My passions: …book or iBook?

bookSono una persona che legge tanto… Non ho molto tempo libero (anzi, non ne ho proprio!) perciò leggo principalmente mentre sono sulla metro o sul bus o mentre li aspetto e quando faccio la fila nei vari uffici, alle poste, dal medico…

E’ una passione che ho sin da bambina: il poter immergermi in altre storie, in altre vite e sognare di poter cambiare la mia.

Ho due autrici preferite: eh sì, entrambe donne. Da una parte la mia grande passione per Sophie Kinsella / Madeleine Wickham, dall’altra la “mamma” delle eroine dell’era passata: Jane Austen.

Ma sono tanti gli autori e autrici che leggo e diversi i generi: dal romanzo rosa al thriller, dal giallo al fantasy, passando anche per i saggi che si avvicinano maggiormente alla cronaca/inchiesta fino a quelli storici.

Tra marzo e aprile, per esempio, ho letto due libri molto diversi: nel genere, nella nazionalità e anche nella forma. Il primo è stato “Minoica” di Ivano Mingotti (che ho recensito ieri e potete leggere che ne penso sul mio blog “A Rainbow of Passions”), il secondo, iniziato tre giorni fa, è “Sei bella come sei” di Clio Zammatteo, la famosa make-up artist e youtuber e ora anche scrittrice di romanzi.

Ma mai come dal luglio scorso (in cui mi sono laureata per la seconda volta) con un Kindle in mano ho avuto il dubbio: libro cartaceo o digitale? Certo il libro cartaceo è tutta un’altra storia. Il tenerlo tra le mani, il poterlo sfogliare, l’annusare il suo odore, il percepire la sua carta con i polpastrelli… Dall’altra il Kindle, più manegevole, dove ci stanno miliardi di libri e che per una come me che legge in viaggio e ha la borsa sempre piena è utilissimo… Fatto sta che amo entrambi i formati, cartaceo e digitale, e li alterno: “Minoica” sul Kindle, Clio versione cartacea. Ma devo anche ammettere una cosa: i libri che colleziono e rileggo (vedi Kinsella e Austen) sono esclusivamente cartacei… Hanno un fascino unico!

E voi cosa preferite? Libro o kindle?

rosa

I love reading and I read very much… Unfortunately, I don’t have enough free time (or, better, I don’t have free time) so I read mostly on the subway or on the bus or while I’m waiting for them, or when I’m ilining in offices, poste offices, doctor and so on.

It’s a passion I have since childhood: the power to immerse myself in other stories, in other lives and dream of being able to change mine.

I have two favourite authors: yes, two women. On a side my big passion for Sophie Kinsella / Madeleine Wickham, on the other the “mom” of the heroynes of the past era: Jane Austen.

But I read several male and female authors and also different genres: from romance to thriller, from detective romance to fantasy and also essays to the historical ones.

Between March and April, for example, I read two very different books very: different for genre, nationality and also in the version. The first one is “Minoica” by Ivano Mingotti (yesterday I wrote my review in my blog “A Rainbow of Passions”), the second one, that I’ve started three days ago, it’s “Sei bella come sei” by Clio Zammatteo, the famous make-up artist and youtuber and also authors of novels.

But never as since last July (when I graduated for the second time) with a Kindle in hand, I had a doubt: paper or digital book? Of course, the paper book is another story. Hold it between your hands, being able to browse it, the possibility to smell it, perceiving its paper with your fingertips On the other hand the Kindle, more manegevole, where there are billions of books and that for someone like me, who read traveling and that always has a big and full bag, it’s useful… The fact is that I love both formats, printed and digital, and I alternate them: “Minoica” on the Kindle, Clio in paper version. But I also have to admit one thing: the books that I collect and re-read (see Kinsella and Austen) are exclusively printed versions… They have a unique charm!

And what kind do you prefer? Book or iBook?

1 2