Crea sito

inside me

I’m tired of selfish people

selfish

Negli ultimi giorni ho avuto, ancora una volta, la conferma che il mondo è pieno di gente strana e pazza. E’ triste, lo so, ma credo che è pieno di gente eogista a cui non interessa niente degli altri.

Perché vuoi essere mio “amico” se in realtà non sei veramente interessato ad esserlo? Non lo so. Cerco di capire queste persone ma proprio non ci riesco. Questo è un altro mistero del genere umano.

rosa

In the last days I’ve had, again, the confirmation that the world is full of strange and crazy people. It’s sad, I know, but I in my opinion there are many selfish people who don’t care about the others.

Why do you want to be my so-called “friend” if you aren’t really interested in it? I don’t know. I try to understand people’s behaviours but I don’t have replies. This is another mistery of human beings.

Coincidences and Connections

ccOggi mi è capitata una cosa alquanto strana… Una coincidenza e, pensandoci meglio, una connessione. Stavo scrivendo la mia nuova ricetta sul mio sito di cucina Michela’s Kitchen Corner e quando ho iniziato a digitare il suo link nella barra degli indirizzi del server per aprire il mio sito ho fatto un errore: infatti ho digitato “MichelaK…” al posto di “MichelasK…”. Google mi ha reindirizzato a una pagina di risultati su Christophe Michalak un famoso chef pâtissier  francese… Questo è il destino! E voi cosa ne pensate? Credete nel destino?

rosa

Today something strange happened to me… A coincidence and, thinking better about it, a connection. I was writing a new recipe in my cooking and baking site Michela’s Kitchen Corner and  when I started writing its link in my server to open my site and I made a mistake: in fact I wrote “MichelaK…” instead of  “MichelasK…”. Soon Google opened the results for Christophe Michalak a famous French chef pâtissier… That’s destiny! And what do you think about? Do you believe in destiny?

I’m a Yogurt Girl… And also a Bosé Girl ;)

yogurt

Ciao a tutte/i, come va?
Io potrei stare meglio… Stasera ho fatto una visita medica dato che nelle scorse due settimane avevo dei dolori forti all’altezza del nervo sciatico. Così ho scoperto di avere un problema ai muscoli del bacino e di entrambe le gambe… Niente di così grave (almeno per ora) e  che con delle cure dovrebbe migliorare. Stasera ho fatto il primo trattamento e ora sono alquanto dolorante… Quindi non posso neanche stare tanto al pc, ma mi andava di scrivere e di farvi un salutino…

Nel mentre sto gustando un nuovo gusto di yogurt: fragole e menta. Davvero buono, il contrasto  tra i due gusti è ottimo e ti lascia in bocca una bella sensazione di fresco… e ci vuole, dato che qui oggi abbiamo raggiunto i 24°C.

E a  voi piacciono gli yogurt? Che gusti mi consigliate??? Io sono una  patita di quelli con fragole, cocco e cereali… Anche perché gli yogurt sono uno dei pochi prodotti in cui il lattosio è già elaborato e, quindi, posso mangiare senza  problemi. E intanto Spotify a manetta su Miguel  Bosé: adoro!!!! Besos!!!

rosa

Hello everyone, how are you doing?

I could feel better… This evening I did a medical examination because in the last two weekes I had severe pain at the height of the sciatic nerve.  So I found out I had a problem in the muscles of the pelvis and both legs… Nothing so serious (at least for now), and with care I should improve. This evening I also did the first treatment and now  I’m quite painful… So I can’t stay at the pc for long time, but I would to say “hello”…

In the meanwhile I’m tasting a new  yogurt: strawberries and mint. It’s really good, the contrast between the two  tastes it’s wonderful and in your mouth you have a fresh sensation… and I need it due to the fact the today we had 24°C.

And do you like yogurt? Which taste do you recommend me? I like very much the ones with strawberries, coconut and cereals… I also like yogurt because they are one of the few products where lactose is already developed and, therefore, I can eat without problems. And in the meantime I listen to Miguel Bosé on Spotify: I love him!!! Besos!

I’m a Binge-watching Girl! And you?

Da sempre sono a conoscenza della mia grande, grandissima assuefazione… Qualche giorno fa ho scoperto che esiste un nome per la mia “malattia”: binge-watching. I due termini inglesi, che singolarmente significano “gozzoviglia” (binge) e “visione” (waching), accostati insieme indicano la visione ininterrotta di una grande quantità di episodi appartenenti a una serie tv disponibile in rete o in cofanetti di dvd.

Ebbene sì, sono una binge-watching girl! Che siano serie tv nuove o, meglio, vecchie e che amo, ci sono dei giorni o, meglio delle notti, in cui se inizio a vedere un episodio non riesco più a fermarmi!

Recentemente mi è successo riguardando (per l’ennesima volta) la mia serie tv preferita di tutti i tempi: “Brothers & Sisters” che amo!!! Così ho deciso di condividere con voi i 6 momenti top: quelli più belli, significativi, divertenti, emozionanti delle cinque stagioni del telefilm andato in onda dal 2006 al 2011 e che mi ha permesso, tra l’altro, non solo di sognare ma anche di essere più vicina al mio idolo: Luke Macfarlane!

kevsc1. Il momento più commovente: Scotty Wandell (interpretato da Luke Macfarlane) confessa a suo marito Kevin Walker (Matthew Rhys) di averlo tradito perché non è perfetto! (episodio 5×06: “Un marito ideale”).

Kevin: I am not angry… I am in pain and you put me here. The person who was supposed to love me more than anything. You were supposed to be better than this.
Scotty: I’m not. I’m just as lost and damaged and screwed up as the rest of you. I’m not perfect, Kevin. I am not perfect.

2. Il momento tra donne più bello e divertente: Nora Walker (Sally Field) e le figlie Sarah (Rachel Griffiths) e Kitty (Calista Flockhart) vanno in una spa di Ojai per cercare di risolvere i loro problemi. Sarah, infatti, sta affrontando il divorzio da suo marito Joe (John Pyper-Ferguson), mentre Kitty ha trovato un contratto prematrimoniale nell’ufficio del suo futuro sposo Robert McCallister (Rob Lowe). In tutto questo Nora cerca di aiutarle ma l’unico risultato è che vengono cacciate dalla spa (episodio 2×04: “Le fasi dell’unione”). Per me è il momento più bello e divertente perché il legame tra madri e figlie è un qualcosa di forte ed emozionante… Tanto che che ho analizzato queste scene due anni fa in un esame di lingustica inglese per la mia laurea magistrale.

3. Il momento più triste: uno dei momenti più tristi è stata la morte, pressoché inutile, di Robert McCallister (Rob Lowe) nell’episodio 5×01 (“Un anno difficile”). Ok, l’attore aveva più volte ribadito di volersi dedicare ad altri progetti… ma dico io: non poteva aspettare una stagione che tanto era l’ultima?!? Non è che nel mentre si sia dedicato a chissache… e anzi che farlo morire gli autori non potevano inventarsi qualcosaltro? Per esempio negli ultimi episodi della quarta stagione la CIA l’aveva contattato per lavorare con loro… non potevano dire che era in missione da qualche parte? Vabbèh è morto e Kitty si è rifatta una vita con uno che ha la metà dei suoi anni (Seth interpretato da Ryan Devlin).

kitty4. Il momento più ansioso: sono una persona estremamente ansiosa e ci mancano solo i telefilm a crearmi ulteriore panico. Il momento più ansiogeno in assoluto di tutte e cinque le stagioni di “Brothers & Sisters” è stato quello in cui (episodio 5×19 “Non sarebbe bello se”) Kevin & Scotty dopo aver intuito (mica scemi!) che la loro mamma surrogata Michelle (Roxy Olin) aveva finto un aborto e si era portata via il loro bambino Daniel, la cercano in tutto l’aeroporto di Los Angeles…. fino a quando l’avvistano sulla scala mobile che la porta al gate di imbarco dove loro non hanno accesso. E lei che li ha sentiti urlare il suo nome, tiene stretto il bimbo e fa finta di nulla… Mai come in quel momento avrei voluto prendere a pugni Michelle che, per fortuna, alla fine rinsavisce e nell’episodio successivo (5×20 “Padre Ignoto”) restituisce il bambino….

5. Il momento più felice: Sarah e Luc Laurent (Gilles Marini) alla fine si sposano e così coronano il loro sogno d’amore e fanno felici tutti noi con un gran finale di stagione (nell’ultimissimo episodio, il 5×22 “Oggi sposi”)… Ma il momento ancora più felice è quando Sarah, che ha fatto pace con se stessa e con la sua origine, viene accompagnata all’altare dal suo vero papà: Nick Brody (Beau Bridges). L’amore così, come si vede nel ballo della cerimonia nuziale, regna per tutti i Walker: Nora ha ritrovato l’amore della sua vita Brody e può vivere con lui alla luce del sole senza aver timore di ferire Sarah… lei e Luc sono felicemente sposati e avranno una vita felice con Paige e Cooper. Kitty e Seth sono felici, Evan cresce e lei, che non poteva avere figli, come per miracolo è incinta… Kevin e Scotty si amano, si sono perdonati tutto e hanno costruito la famiglia che hanno sempre desiderato con Olivia e Daniel. Tommy Walker (Balthazar Getty) è ormai felice senza più guai finanziari e di famiglia! E anche il “piccolo” Jusin Walker (Dave Annable) ha avuto la sua rivalsa: dopo il divorzio da Rebecca Harper (Emily VanCamp) ha ritrovato la fidanzata lasciata nelle prime stagioni: Tyler Altamirano che, a mio parere, era sempre stata la sua anima gemella. Anche lo zio Saul Holden (Ron Rifkin) è finalmente in coppia e felice con il suo partner! E vissero tutti felici e contenti…

6. E per finire il momento musicale più bello: Scotty (Luke) interpreta “The Parting Glass” nel momento in cui la Ojai Foods, l’azienda di famiglia, viene chiusa per sempre (episodio 4×23 “Si spengono le luci”).

rosa

I have always been aware of my big addiction… A few days ago I discovered that there is a name for my “disease”: binge-watching. The two English terms, which individually mean “debauchery” (binge) and “vision” (waching), combined together indicate the uninterrupted vision of a great quantity of episodes belonging to a TV series available online or in sets of DVDs.

Yes, I’m a binge-watching girl! There are days, or better nights, in which if I start to see an episode of a new tv-series, or better, of an old one that I love, I can not stop!

Recently it happened watching (for the umpteenth time) my favorite tv show of all time: “Brothers & Sisters” that I love !!! So I decided to share with you the top 5 moments: the most beautiful, meaningful, fun, exciting of the five seasons of the show aired from 2006 to 2011 and that allowed me, by the way, not only to dream, but also to be closer to my idol: Luke Macfarlane!

1. The most touching moment: Scotty Wandell (played by Luke Macfarlane) confesses to his husband Kevin Walker (Matthew Rhys) that he has bertrayed him because he isn’t perfect! (episode 5×06: “An Ideal Husband”).

Kevin: I am not angry… I am in pain and you put me here. The person who was supposed to love me more than anything. You were supposed to be better than this.
Scotty: I’m not. I’m just as lost and damaged and screwed up as the rest of you. I’m not perfect, Kevin. I am not perfect.

2. The best and funniest women’s moment: Nora Walker (Sally Field) and her daughters Sarah (Rachel Griffiths) and Kitty (Calista Flockhart) go to a Ojai spa to solve their problems. In fact, Sarah is trying to face a divorce from her husband  Joe (John Pyper-Ferguson), while Kitty has found a prenuptial agreement in the office of her fiancé Robert McCallister (Rob Lowe). So Nora tries to help them  but  the only result is that they are driven by the spa (episode 2×04: “States of Union”). For me this is the funniest and best women’s moment because the relationship between mother and daughters is strong and touching… In fact, I analized these scenes for an English linguistics exam for my university master degree two years ago.

3.The saddest moment: one of the saddest moments was the death, almost useless, of Robert McCallister (Rob Lowe) in episode 5×01 (“Homecoming”). Ok, the actor had repeatedly said he wanted to do take part in new projects… but I guss: Could he wait a season due to the fact that it was the last one?!? And, for sure, he didn’t do anything special… and indeed could the authors find another solution instead of his death? For example in the last episodes of the fourth season, the CIA had contacted him to work with them… Could not hay say that Robert was on a mission somewhere? Ok, he died and Kitty has rebuilt a life with someone who has half of her age (Seth played by Ryan Devlin).

4.The most anxious moment: I am a very anxious person and I only miss tv show to create me more panic. The most anxious moment of all the five seasons of “Brothers & Sisters” is one in which (episode 5×19 “Wouldn’t It Be Nice”) Kevin & Scotty after guessed (they aren’t stupid!) that their surrogate mother Michelle (Roxy Olin) had lied about an abortion and had taken away their son Daniel, look for her throughout the Los Angeles airport…. even if she, that is in the escalator that leads her to the boarding gate where Kevin & Scotty do not have access, heard them yelling her name, she holds the baby and pretend to hadn’t heard… Never as in that moment I wanted to punch Michelle. Luckily in the next episode (5×20 “Father Unknown”) she returns the child…

5.The happiest moment: finally Sarah and Luc Laurent (Gilles Marini) get married and thus crown their dream of love and make happy all of us with a great end to the tv series (it is the last episode, the 5×22 Walker Down the Aisle“)… But the happiest moment is when Sarah, who made peace with herself and with herorigin, is accompanied to the altar by her real dad: Nick Brody (Beau Bridges). The love as well, as seen in the dance of the wedding ceremony, reigns for all Walker: Nora has found her lovely Brody and can live with him without fear of hurting her daughter Sarah … She and Luc are happily married and have a happy life with Paige and Cooper. Kitty and Seth are happy, Evan grows and she, who could not have children, is pregnant by miracle… Kevin and Scotty are in love, they have forgiven each others and have built the family they always wanted with Olivia and Daniel. Tommy Walker (Balthazar Getty) is now happy without financial and family troubles! And even the “little” Jusin Walker (Dave Annable) has had its revenge: after her divorce from Rebecca Harper (Emily VanCamp) has found the girlfriend he left in the first seasons: Tyler Altamirano that, in my opinion, is his soul mate. Even uncle Saul Holden (Ron Rifkin) is finally in love and happy with his partner! And they all lived happily ever after…


6. And finally the most beautiful musical moment: Scotty (Luke) sings “The Parting Glass” when the Ojai Foods, the family business farm, closed forever (episode 4×23 “Lights Out”).

Michela’s Diary 2.0

mikdiary2.0Sono trascorsi quasi due anni dal mio ultimo post in questo blog… Ne è passata di acqua sotto i ponti, tante cose sono cambiate… Anche se, in fin dei conti, io sono un po’ la stessa di sempre… con la stessa voglia di fare, di scrivere, di conoscere, di imparare… con le stesse passioni (e forse qualcuna in più)… e che ascolta sempre musica.

Per un periodo mi ero “spostata” su Tumblr perché avevo voglia di un cambiamento… Ma, alla fin fine, non era ciò che cercavo… Quindi rieccomi qua… sperando vi farà piacere leggermi!

Era da parecchio tempo che pensavo di riaprire il mio blog… In effetti stavo anche valutando se aprirne uno nuovo ma poi alla fine ho scelto, grazie anche al parere di alcune amiche che ho interpellato in merito (grazie mille a Elisabetta, Samantha e Paola per i loro consigli!), di continuare con questo per mantenere un legame con il mio passato e con i miei lettori e le mie lettrici! A breve, però, ci sarà un restyling grafico al quale sto lavorando! Spero vi piacerà!

Ad avermi dato l’ispirazione principale per riprendere a scrivere un blog privato sono state due persone che, anche se molto lontane, per me sono molto vicine. Una è una mia amica: Elisabetta che, purtroppo, vive a km di distanza ma che sento sempre vicina e con la quale resto in contatto grazie ai social networks. L’altra, invece, è una delle mie ispirazioni non solo in fatto di moda ma anche come business woman: Lauren Conrad.

Non voglio scrivere più di tanto… Rimando tutto ai prossimi giorni, questo voleva solo essere un messaggio di benvenuto o, meglio, di bentornato!

rosa

It has been almost two years since my last post in this blog… So many things have changed… Although, in the end, I’m a bit the same girl… with the same desire to do, to write, to know, to learn… with the same passions (and maybe a few more)… and who always listens to music.

For a period I “moved” on Tumblr because I wanted a change… But, in the end, it wasn’t what I was looking for… So I’m back… hoping you’ll be pleased to read me!

It was a long time I was thinking to re-open my blog… At the same time, I was even evaluating if open a new one but in the end I chose, thanks to the advice of some friends (thanks to Elizabetta, Samantha and Paola for their advice!), to continue with this old one in order to maintain a link with my past and with my male and female readers! Soon, though, there will be a graphic restyling: I’m working on it and I hope you will like it!

Two people gave me the main inspiration to come back writing a private blog. Two people that, although very far away, for me are very close. One is a friend of mine: Elizabetta who, unfortunately, lives km far away from me but I always feel close and with whom keep in contact through social networks. The other is one of my inspirations not only in fashion but also as a business woman: Lauren Conrad.

For this time it’s all, I don’t want to write more… I’ll do that in the next few days, because this would only be a welcome message or, better, a welcome back!

Tutto ciò che ho…

Ultimamente ci sono state due situazioni che mi hanno ricordato e, contemporaneamente, detto tanto di me. E, così, mi sono venuti in menti i versi iniziali di una delle mie canzoni preferite: “Tutto ciò che ho” di Max Pezzali, che faceva parte dell’album “Grazie Mille” degli 883.

L’intro della canzone, infatti, recita così:

Avrei voluto essere
come il capoclasse che avevo
quando andavo a scuola
che esempio era per me
avrei voluto come lui
non avere mai un dubbio,
un cedimento, un’incertezza
e non menarmela mai
avrei voluto per un po’
non avere il mio carattere,
il mio corpo, la mia faccia
avrei voluto anche se
poi ho capito che ogni mattina
io c’ero sempre,
ero sempre con me.

Spesso nella vita mi è capitato di voler essere un’altra persona o di vedere un po’ di me negli altri… Ultimamente mi è capitato di vedere, più volte, due amici che, anche se non conosco da tanto, mi stanno molto a cuore… Secondo me avranno un bel futuro insieme… anzi, glielo auguro proprio… Faccio lo stesso augurio a me stessa e, anche se non si averasse il mio sogno, spero davvero che il loro (che è, soprattutto, quello di S., ma secondo me anche quello di A. anche se non se rende ancora bene conto!) si avveri. Non sono di quelle persone che se non può avere lei una cosa allora maledice gli altri… No, anzi….
E poi l’altra cosa che mi ha dato da pensare è un film che ho visto qualche giorno fa… “Un giorno in più” tratto dal libro omonimo di Fabio Volo. E’ stato strano, ma bello ed emozionante vedere l’incontro con l’anima gemella avvenire su una metropolitana… bhé io ci viaggio tutti i giorni… 😉 Eh già, riflessioni….

Se mi voglio bene, allora devo farlo!

Era da tanto tempo che pensavo se riprendere o meno a scrivere il mio blog privato.

Ormai la mia vita è completamente assorbita da mille impegni, lavori, progetti… Il tempo per scrivere (bene e con ispirazione) a mia disposizione è davvero poco, prediligo scrivere sul Fashion Blog A RAinbow of Passions (ma dove non parlo solo di fashion) che curo per Style Italia / Vanity Fair Italia (edizioni Condé Nast) e scrivere della mia vita privata, delle mie emozioni e dei miei desideri nel mio diario privato…

Ma poi, per una serie di coincidenze accadutemi nell’ultimo periodo, ho sentito il bisogno di riappropriarmi di alcuni spazi che erano miei e che, come mio solito, ho deciso di sacrificare per dedicare il mio tempo a qualcos’altro o, meglio, agli altri.

Quindi, dopo attente riflessioni, mi sono detta che mi devo riappropriare di me stessa, devo volermi bene, mettermi su un piedistallo, al primo posto, coccolarmi e, pertanto, riuscire ad organizzare ancora meglio il mio tempo e dedicarmi a tutte quelle cose che mi fanno stare bene e che avevo accantonato da una parte…

Ma ora basta, devo pensare a me… Quindi se mi fa stare bene stare in casa a riguardarmi per la milionesima volta il mio telefilm preferito, allora devo farlo; se mi fa stare bene chiudermi in camera e dedicarmi alle mie collezioni, anche se chi dice che rischio il manicomio, allora devo farlo; se mi fa stare bene pulire e cucinare quando sono in ansia, allora devo farlo; se mi fa stare bene essere una manica dell’organizzazione e voglio riordinare tutto, anche quando sto male, allora devo farlo; se mi fa stare bene camminare per trenta minuti sul tapis roulant anziché rimanere a casa a studiare, allora devo farlo; se mi fa stare bene ascoltare musica che gli altri non capiscono e che fa sì che mi guardino storto, allora devo farlo; se mi fa stare bene vedere una commedia romantica un po’ troppo fantasiosa ma che mi faccia ritrovare la speranza e la fiducia nella vita e nell’amore, allora devo farlo; se mi fa stare bene scrivere in inglese e spagnolo ai miei corrispondenti in giro per il mondo anziché aprire i libri di spangolo e inglese (e intanto imparo anche così), allora devo farlo; se mi fa stare bene twittare e instagramare di quello che mi passa per la testa anche se non ha senso e potrebbe far pensare che ho manie di protagonismo, allora devo farlo; se mi fa stare bene mollare tutte quelle persone che mi hanno deluso e che credono di essere ancora mie amiche dopo che mi hanno pugnalato alle spalle (e già Giuda… proprio in periodo di Pasqua) e fare buon viso a cattivo gioco, allora devo farlo; se mi fa stare bene riaprire dopo anni il Michela’s Diary, anche se ci sono un po’ di lavori da fare e sapendo che non ci sarà nessuno che leggerà e/o commenterà, allora devo farlo.

Ed ecco che lo faccio.

♥ Scrivendo questo pezzo ho ascoltato l’album “Louder” di Lea Michele

Secoli… e collezioni!

Sono veramente secoli che non scrivo nel mio blog personale e non so esattamente perché… O, meglio, lo so: mancanza di tempo, tante cose da fare, il blog “A Rainbow of Passions” per Style.it da aggiornare, la laurea (eh sì, finalmente mi sono laureata!!!)…. Questi gli argomenti principali a mia discolpa per non  aver più scritto per un secolo… o scuse, se preferite.

Allo stesso tempo, però, non trovavo più nè la voglia nè un motivo per scrivere… Molte volte il fatto di non avere un riscontro, di non leggere commenti neanche da chi mi conosce e dovrebbe avere piacere a leggermi, mi fa passare la voglia di scrivere….

E poi sono successe tante cose….

Vabbèh, da oggi cercherò di scrivere il più spesso possibile… Ho fatto tanto per spostare il mio blog in questo nuovo spazio e non posso buttare via tutti gli sforzi così.

Quindi ecco un video (prima e seconda parte) caricato circa una settimana fa sul mio canale You Tube con la mia collezione di make up…. la prima parte…

…e la seconda

…ed ecco anche, come di consuetudine, tutto il Ten Pan accumulato sin  d’ora…..

Tredicesimo Ten Pan:

  1. rossetto arancione palette “Mela”
  2. pennellino rossetto palette “Mela”
  3. 1/10 camp. crema viso Anti OX “Vichy” + 1/10 camp. crema viso mirto & miele “Herb Sardinia” + 1/10 camp. crema viso Normaderm “Vichy”
  4. salvietta dopo ceretta “Leocrema”
  5. Show your feet thermo – pedicure “Essence”
  6. mascara multi-action nero “Essence”
  7. shampoo delicato “Felce Azzurra”
  8. maschera viso purificante “Cléo”
  9. eyeshadow no. 12 palette “Mela”
  10. crema mani glicerina “Bilba”

In cambio ho acquistato: 1/2 crema depilatoria “Gilette Pour Elle” + 1/2 primer “Essence”

 

Quattordicesimo Ten Pan:

  1. salvietta dopo – ceretta “Leocrema”
  2. maschera viso anti-stress “Cléo”
  3. eyeshadow no. 13 palette “Mela”
  4. gel viso detergente al miele “Bottega Verde”
  5. olio indiano “Vian”
  6. dentifricio da viaggio “Auchan”
  7. crema viso Pure Skin “Essence”
  8. smalto quick dry top coat “Essence”
  9. burrocacao “Lip Balm”
  10. mineral face primer “Elf”

In cambio ho acquistato: zit zapper “Elf”

 

Quindicesimo Ten Pan:

  1. rossetto rosso palette “Mela”
  2. maschera viso anti-stress “Cléo”
  3. strisce depilatorie viso “Leocrema”
  4. salvietta dopo ceretta “Leocrema”
  5. 1/2 solvente per unghie + 1/2 palla sali da bagno = 1
  6. shampoo purificante Officinalis “L’Angelica”
  7. fondotinta mousse Pure 01 beige “Essence”
  8. profumo RW by Reese Witherspoon “Avon”
  9. cipria scura palette “Mela”
  10. gloss mela Fruit Boost “Prestige”

In cambio ho acquistato: BB Cream “Garnier”

 

Sedicesimo Ten Pan: *DA FINIRE*

  1. mascara nero volum’ up “Maybelline”
  2. blush palette cuore argentato “Pupa”
  3. maschera viso purificante “Cléo”
  4. shampoo “Dove”
  5. shampoo volume “Nite”
  6. matita viola labbra e occhi “Deborah”
  7. 1/10 crema viso Idéalia “Vichy” + 1/10 crema viso Regenesse “Giorgio Armani” + 1/10 crema viso day “Restylane” + 1/10 crema viso night “Restylane” + 1/10 crema viso Regenesse “Giorgio Armani” + 1/10 dentifricio da viaggio “NH” + 1/10 dentifricio da viaggio + 1/10 crema mani “Restylane” + 1/10  —> 8
  8. 1/2 saponetta viso crema pasticcera “Douglas”
  9. shampoo antiforfora “H&S”

Project Ten Pan #7 + giveaway e acquistini

E’ un secolo che non scrivo sul mio blog personale, forse perchè, personalmente, è da un po’ che non sto tanto bene… Quindi preferisco scrivere di fashion, beauty, celebrities, musica, cinema, ecc. su A Rainbow of Passions.

Oltretutto, da circa una settimana, proprio sul blog che curo per Style.it e, in contemporanea sul mio canale You Tube (trovate tutti i link nella colonna destra) ho dato vita al mio primo giveaway. Si concluderà alle 23.59 del 7 febbraio quindi, se volete partecipare, avete ancora qualche giorno di tempo. Potete farlo se avete letto l’ultimo romanzo di Sophie Kinsella “Ho il tuo numero” (divino!) e se volete vincere un prodotto make up firmato Essence. E a proposito di Essence: durante il periodo natalizio avevo partecipato ai loro giveaway calendario dell’Avvento. Ieri mi è arrivata una mail e ho vinto un kit per la nail art. Non vedo l’ora di riceverlo. Naturalmente appena arriverà ve lo mostrerò e lo recensirò. Sono felicissima. Non ho mai vinto niente in vita mia (infatti, ultimamente, non sto più partecipando a nessun giveaway perché mi sono stancata di iscrivermi e commentare in mille siti e di non venire mai estratta). E poi fantastico: la Essence è in assoluto la mia marca di make up e prodotti di bellezza preferita.

Ma non dilunghiamoci troppo nelle chiacchiere… sono già le 22.12 e sennò si fa mezzanotte. Prima di passare al capitolo Project ten pan (che devo aggiornare qui sul blog da un secolo… Sono un anno esatto che faccio ten pan e risparmio… ma che brava bambina!) volevo parlarvi di due acquistini, o quasi. Infatti di uno ancora non vi parlo, perché sarebbe il regalo del giveaway di cui vi ho parlato prima e non voglio svelare ancora nulla perché sarà una sorpresa per tutte, compresa la vincitrice. Intanto vi dico che mia sorella mi ha trovato uno smalto della essence della mia amata collezione Vampire’s Love che mi mancava: 01 OLD GOLD BUFFY. Come vi avevo già detto tempo fa avevo cercato di collezionare tutti i prodotti, ma, purtroppo, alcuni non li ho mai trovati 🙁 Appena lo potrò usare (eh sì, vige ancora la regola ten pan), ve lo mostrerò. Intanto su A Rainbow of Passions sto mettendo, ogni settimana (e il nuovo appuntamento sarà per domani) le review di tutti gli smalti che sto provando, con i miei consigli e commenti.

Ritorniamo alla questione ten pen….

Ho fatto l’acquisto relativo alla fine del nono ten pen (potete leggere tutto su Project ten pan #6)

Nono Ten Pan

In cambio ho acquistato: penna levasmalto Essence


Decimo Ten Pan:

  1. fondotinta Pure teint mousse make up – cover 01 beige Pure Skin “Essence”
  2. crema corpo ai sali del Mar Morto
  3. maschera viso purificante attiva “Nivea”
  4. shampoo + balsamo 2 in 1 Corpo & Volume “Pantene”
  5. 1/10 camp. fondotinta double wear “Estée Lauder” 4c1 outdoor beige 03 + 1/10 camp. crema viso Normaderm “Vichy” + 1/10 camp. crema viso Hidra Focus “Dhermolab” + 1/10 camp. crema viso 10 Q “L’Oreal” + 1/10 camp. crema viso dermo comfort “Lierac” + 1/10 camp. crema viso day “Restylane” + 1/10 camp. crema viso notte “Restylane” + 1/10 camp. maschera anticallosità per piedi “Bottega Verde” + 1/10 camp. crema viso “Estée Lauder” + 1/10 camp. crema viso AntiOx “Vichy” = 1 prodotto
  6. 1/2 sapone liquido igiene intima + 1/2 gel depilatorio Satin Care “Gilette Venus” = 1 prodotto
  7. bustina salvietta post-depilazione “Cadey”
  8. gel detergente per il viso “Bottega Verde”
  9. zit zapper “Elf”
  10. ombretto marron palette tonda

In cambio ho acquistato: crema corpo idratante “Genera”

 

Undicesimo Ten Pan:

  1. limetta per unghie
  2. wet Gloss Clear Mascara: Brow “Elf”
  3. lucidalabbra rosa palette “Mela”
  4. ombretto eyeshadow no. 15 palette “Mela”
  5. peel-off mask “Bottega Verde”
  6. shampoo per capelli 3 protection “Sant’Angelica”
  7. crema piedi Show your feet – Intense repair balm “Essence”
  8. oil control paper “Essence”
  9. maschera viso purificante attiva “Nivea”
  10. deodorante “Gocce di Napoleon”

In cambio ho acquistato: shampoo uso frequente “Felce Azzurra”

 

Dodicesimo Ten Pan:

  1. weat gloss clear mascara: lash “Elf”
  2. charming relax crema corpo “Di Natura”
  3. spugnetta in lattice per fondotinta
  4. lima unghie 4 in 1 “Elf”
  5. spugnetta ovetto “Limoni”
  6. pennellino ombretto
  7. shampoo trattante rinforzante “Biomineral One”
  8. fondotinta minerale light “Elf”
  9. dentifricio da viaggio “Pasta del Capitano”
  10. nourishing cuticle pen “Elf”

In cambio ho acquistato: DA SCEGLIERE

 

 

Tredicesimo Ten Pan:    *DA TERMINARE*

  1. rossetto arancione palette “Mela”
  2. pennellino rossetto palette “Mela”
  3. 1/10 camp. crema viso Anti OX “Vichy” + 1/10 camp. crema viso mirto & miele “Herb Sardinia” + 1/10 camp. crema viso Normaderm “Vichy”

 

1 2