Crea sito

libri

Libri che ti cambiano la vita * Books that change your life

Buon pomeriggio e buona domenica. E’ da un po’ che non scrivo ma tra il Michela’s Kitchen Corner, l’Ultimate Macfarlane e un nuovo progetto a cui sto lavorando, diventa sempre più difficile essere assidua e costante. Però ho una forte determinazione e un’immensa voglia di scrivere che, unita a tante idee, mi riportano sempre qui… e spero anche a voi.

Oggi vi voglio parlare degli ultimi libri letti tra aprile e maggio. Chi per un motivo, chi per un altro mi hanno ispirata totalmente. Come vedrete appartengono a generi completamente diversi: dal romanzo all’autobiografia, dal manuale al chick-lit.

(altro…)

Recensione: “La mia vita non proprio perfetta” di Sophie Kinsella * Review: “My (Not So) Perfect Life” by Sophie Kinsella

Alla mia libreria ho aggiunto un nuovo tesoro. Sono sempre stata del parere che ogni libro racchiuda in sé un qualcosa di magico, un messaggio nascosto che può arrivare fino al nostro cuore e non abbandonarlo più. Forse è proprio per questo che amo scrivere. E chi lo può mai dire, magari uno dei miei racconti avrà lo stesso effetto su qualcuno. Il gioiellino che ho aggiunto nella mia lista dei libri preferiti non può non essere scritto dalla mia scrittrice preferita (nonché mia fonte di ispirazione) Sophie Kinsella e sto parlando del suo ultimo romanzo “La mia vita non proprio perfetta”.

(altro…)

Movies I’ve watched recently / Film visti recentemente

film2Ciao! E’ da un po’ di tempo che non scrivo, ma non ho più tempo, anche se ogni giorno mi riprometto di ritagliare 5 minuti di tempo per il blog: ma è più facile a dirsi che a farsi. E ora vi riassumo velocemente i miei vari impegni iniziati negli ultimi mesi e che ancora proseguono.

Oltre al mio solito lavoro come addetta stampa e segreteria amministrativa in un teatro della mia città, da Novembre sono diventata una consulente Tupperware. Come di consueto frequento settimanalmente le varie lezioni all’accademia di musical (e il 28 dicembre scorso abbiamo pure fatto uno spettacolo natalizio che è piaciuto tanto… si respirava una magnifica sensazione di magia e benessere). Inoltre da Dicembre ho iniziato due attività culturali gratuite in biblioteca che mi stanno piacendo tanto e che mi stanno impegnando parecchio anche a casa. Innanzitutto un cantiere di scrittura creativa che mi sta prendendo tanto e che adoro. E infatti parteciperò a ulteriori corsi e seminari dello stesso docente… Dall’altra un club del libro dedicato a Jane Austen che, insieme a Sophie Kinsella, è la mia scrittrice preferita. In più lettere, i miei vari siti e blogs, ecc. Insomma non ho tanto tempo.

E infatti era da un bel po’ che non andavo al cinema… recentemente, finalmente, sono riuscita a vedere alcuni film di cui ora vi parlerò. Purtroppo a causa degli orari delle lezioni non riesco mai ad approfittare dell’offerta del secondo mercoledì del mese a 2 €… Ma grazie alla Easy Card del The Space risparmio un bel po’. E ora ecco i film che ho visto ultimamente al cinema e in tv…

(altro…)

How many books in a year?

anobiipinkChi mi conosce bene, sa che una delle mie passioni è la lettura. Sfortunatamente non ho molto tempo per farlo, quindi leggo solo quando sono sui mezzi pubblici o quando li aspetto, o quando sono in fila negli uffici… Da luglio 2015, dopo la mia laurea magistrale in Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale, ho smesso di leggere e studiare testi universatari e ho dedicato il mio tempo a leggere romanzi, saggi, thrillers, chick-lit e così via.

Sono curiosa di vedere quanti libri ho letto… Da luglio 2015 a luglio 2016. Fortunatamente il mio account su Anobii mi aiuta a vedere quanti in pochi semplici click… E voi siete curiosi? Ecco la lista di ciò che ho letto negli ultimi 12 mesi.

  1. Riccardo Caria “Zephyr”;
  2. Laurell K. Hamilton “Nodo di sangue”;
  3. Lisa J. Smith “Le figlie dell’oscurità”;
  4. Anne Rice “Pandora”;
  5. E.L. James “Cinquanta sfumature di grigio”;
  6. E.L. James “Cinquanta sfumature di nero”;
  7. E.L. James “Cinquanta sfumature di rosso”;
  8. E.L. James “Grey”
  9. Marco Carta “Ho una storia da raccontare”;
  10. Sophie Kinsella “Dov’è finita Audrey?”;
  11. Karen Swan “Un diamante da Tiffany”;
  12. Karen Swan “Quell’estate da Tiffany”;
  13. Federica Bosco “Innamorata di un angelo”;
  14. Federica Bosco “Il mio angelo segreto”;
  15. Federica Bosco “Un amore di angelo”;
  16. Ivano Mingotti “Minoica”;
  17. Clio Zammatteo “Sei bella come sei”;
  18. Madeleine Wickham “Affari d’oro”;
  19. Sophie Kinsella “I love shopping a Hollywood”;
  20. Sophie Kinsella “I love ahopping a Las Vegas”;
  21. Silvia Castellano “Una settimana per (non) innamorarmi”;
  22. Jojo Moyes “Io prima di te”;
  23. Jojo Moyes “Dopo di te”;
  24. Laura Florand “Ladra di cioccolato”.

rosa

How knows me very well, knows that one of my passions is reading. Unfortunately, I don’t have many time to do it, so I only read on the public means of transport or when I’m waiting for them, or when I’m in a queue in offices… Since July 2015, after my university degree in Modern Languages for Communication and International Cooperation, I stopped reading and studying university books and I spent my time reading novels, essay, thrillers, chick-lit and so on.

I’m curious to see how many books I have read so far… From July 2015 to July 2016. Luckily, I have my account Anobii when I can easily see in a click what I have read this year… And are you curious? Following the list of what I have read in the last 12 months.

  1. Riccardo Caria “Zephyr”;
  2. Laurell K. Hamilton “Anita Blake Vampire Hunter: Guilty Pleasures”;
  3. Lisa J. Smith “Daughters of Darkness”;
  4. Anne Rice “Pandora”;
  5. E.L. James “Fifty Shades of Grey”;
  6. E.L. James “Fifty Shades Darker”;
  7. E.L. James “Fifty Shades Freed”;
  8. E.L. James “Grey: Fifty Shades of Grey as Told by Christian”
  9. Marco Carta “Ho una storia da raccontare”;
  10. Sophie Kinsella “Finding Audrey?”;
  11. Karen Swan “Christmas at Tiffany’s”;
  12. Karen Swan “Summer at Tiffany’s”;
  13. Federica Bosco “Innamorata di un angelo”;
  14. Federica Bosco “Il mio angelo segreto”;
  15. Federica Bosco “Un amore di angelo”;
  16. Ivano Mingotti “Minoica”;
  17. Clio Zammatteo “Sei bella come sei”;
  18. Madeleine Wickham “A Desirable Residence”;
  19. Sophie Kinsella “Shopaholic to the Stars”;
  20. Sophie Kinsella “Shopaholic to the Rescue”;
  21. Silvia Castellano “Una settimana per (non) innamorarmi”;
  22. Jojo Moyes “Me Before You”;
  23. Jojo Moyes “After You”;
  24. Laura Florand “The Chocolate Thief”.

Bookcrossing, samples, sales: how I save my money… And you can do the same!

bookcrossingStiamo tutti vivendo una grande crisi economica…. Quindi dobbiamo risparmiare e stare attenti a quello che spendiamo. Sono sempre stata una ragazza parsimoniosa. Non mi piacciono gli sprechi e amo l’ordine e l’organizzazione. Chi mi conosce bene sa che sono un po’ fissata con queste cose… Per esempio non uso contemporaneamente mille penne, ma uso sempre la stessa fino a quando non finisce. Lo stesso avviene per profumi, bagnoschiuma, shampoo, rossetti e così via. Perchè aprire e usare mille prodotti (e rischiare di farli rovinare e andare a male) invece di usare sempre lo stesso fino alla fine prima di iniziarne un altro? Non vado a farmi fare manicure e pedicure ma me le faccio da sola… lo stesso vale per la tinta ai capelli.

Questi sono tutti esempi delle mie ossessioni (LOL) e modi per risparmiare denaro. Ma negli ultimi mesi ho messo in pratica ulteriori metodi per essere ancora più parsimoniosa: prima di tutto ci sono i saldi. Quindi preferisco aspettarli prima di fare shopping… e infatti qualche giorno fa ho comprato il mio nuovo bikini e ho speso solo 10 €.

Se ami leggere segui le mie istruzioni… Segui i siti e i social networks di “Vanity Fair”, “Donna Moderna” e “Glamour”… durante l’anno regalano coupons che ti permettono di ritirare la tua copia gratis in edicola ogni settimana… Ma devi stare attento per non perdere il momento di pubblicazione della loro offerta. Inoltre seguendoli puoi leggere articoli su celebrità, moda, bellezza e così via e essere sempre aggiornata anche se non hai i soldi per comprare la rivista o il coupon per averlo gratis. Un’altra cosa importante è che, molto spesso, all’interno delle versioni cartacee di “Vanity Fair” e “Glamour” puoi trovare campioncini di creme per il viso e il corpo, fondotinta, bb cream… Quindi un modo per provare nuovi prodotti senza buttare denaro acquistando prodotti che non ti vanno bene!

E se ami leggere libri? Ultimamente mi sono innamorata del bookcrossing… Nella mia città esiste da poco tempo: penso sia un’idea geniale per scambiare libri. Puoi lasciare uno o più dei tuoi libri in una cassetta in legno situata nel centro cittadino e prenderne un altro in cambio… Quindi nuovi libri, nuove avventure! L’ho fatto tre volte negli ultimi due mesi e ho 7 nuovi libri per l’estate… yeah!

E se parliamo di musica? Non mi piace scaricarla illegalmente (dobbiamo supportare la musica!) ma se non hai soldi per acquistarla può scegliere due diversi metodi: o comprarla su iTunes* visto che le versioni digitali sono più economische rispetto al cd fisico o se proprio non possiedi neanche un euro, allora puoi ascoltare tantissime canzoni su Spotify… la versione base è gratis!

E se vuoi vedere un film? Ancora una volta non li scarico illegalmente. Fortunamenete tanti cinema (come i The Space) offrono sconti per certi giorni della settimana… come l’Happy Monday e l’Happy Tuesday… Lo so che bisogna aspettare qualche settimana, ma pagherete il biglietto a metà prezzo.

E quali sono i vostri metodi per risparmiare denaro?

*Ho appena comprato il favoloso EP “Lovenight” di Paola Iezzi!

rosa

We are all living a big economic crisis… So we have to save money and take care of our shopping. I’ve always been a parsimonious girl. I don’t like waste and I love order and organization. Who know me very well knows that I’m a little bit obsessed with these things… For example I don’t start using many pens, but I always use the same until the end. The same is for fragrances, shower gel, shampoo, lipsticks and so on. Why do you start using many products (risking to ruin them) instead of finish the same before starting a new one? I don’t go to have my manicure and pedicure done by someone else, but I do them by myself… the same about colouring my hair.

They are all examples of my obsessions (LOL) and ways to save money. But in the last months I’m practising new experiences to be more parsimonious: at first there are the sales. So I prefer waiting for them to do shopping… and in fact some days ago I bought my new bikini that only costed 10 €.

And if you love reading you can follow my instructions… Follow “Vanity Fair”, “Donna Moderna” and “Glamour” on their sites and social networks… during the year they are giving coupons to have the magazines for free every week… But you have to pay attention to don’t miss the moment they publish this offer. Moreover following them you can read many articles about celebrities, fashion, beauty and so on and being always updated even if you don’t have money to buy the magazine or the coupon to have it for free. Another important thing is that, very often, inside “Vanity Fair” and “Glamour” (paper versions) you can find samples of face and body lotions, foundation, bb cream… So a way to taste new product without wasting money buying items that maybe don’t fit you!

And if you love reading books? Lately I’m in love with bookcrossing… In my town it is a recent way to swap books and I think it’s a genial idea. You can leave one or more of your books in a wooden box situated in the center of the city and pick up another one in change… So new books, new adventures! I did it three time in the last two months and I have 7 new books for my summer… yeah!

And what about music? I don’t like to download it illegally (we have to support music!) but if you don’t have money to buy all the music you like you can choose two ways: or buying it on iTunes* due to the fact that digital versions are cheaper than the physic ones or if you don’t have even one euro, you can listen to many songs on Spotify… the basic version is free!

And if you want to see a movie? Again don’t donwload it illegally, but many cinemas (like The Space) offer special discounts for some days of the week… Like Happy Monday and Happy Tuesday… I know you have to wait some weeks, but thanks to these kind of offers you pay half price.

And which are you methods to save money?

*I’ve just bought a wonderful EP “Lovenight” by Paola Iezzi!

My passions: …book or iBook?

bookSono una persona che legge tanto… Non ho molto tempo libero (anzi, non ne ho proprio!) perciò leggo principalmente mentre sono sulla metro o sul bus o mentre li aspetto e quando faccio la fila nei vari uffici, alle poste, dal medico…

E’ una passione che ho sin da bambina: il poter immergermi in altre storie, in altre vite e sognare di poter cambiare la mia.

Ho due autrici preferite: eh sì, entrambe donne. Da una parte la mia grande passione per Sophie Kinsella / Madeleine Wickham, dall’altra la “mamma” delle eroine dell’era passata: Jane Austen.

Ma sono tanti gli autori e autrici che leggo e diversi i generi: dal romanzo rosa al thriller, dal giallo al fantasy, passando anche per i saggi che si avvicinano maggiormente alla cronaca/inchiesta fino a quelli storici.

Tra marzo e aprile, per esempio, ho letto due libri molto diversi: nel genere, nella nazionalità e anche nella forma. Il primo è stato “Minoica” di Ivano Mingotti (che ho recensito ieri e potete leggere che ne penso sul mio blog “A Rainbow of Passions”), il secondo, iniziato tre giorni fa, è “Sei bella come sei” di Clio Zammatteo, la famosa make-up artist e youtuber e ora anche scrittrice di romanzi.

Ma mai come dal luglio scorso (in cui mi sono laureata per la seconda volta) con un Kindle in mano ho avuto il dubbio: libro cartaceo o digitale? Certo il libro cartaceo è tutta un’altra storia. Il tenerlo tra le mani, il poterlo sfogliare, l’annusare il suo odore, il percepire la sua carta con i polpastrelli… Dall’altra il Kindle, più manegevole, dove ci stanno miliardi di libri e che per una come me che legge in viaggio e ha la borsa sempre piena è utilissimo… Fatto sta che amo entrambi i formati, cartaceo e digitale, e li alterno: “Minoica” sul Kindle, Clio versione cartacea. Ma devo anche ammettere una cosa: i libri che colleziono e rileggo (vedi Kinsella e Austen) sono esclusivamente cartacei… Hanno un fascino unico!

E voi cosa preferite? Libro o kindle?

rosa

I love reading and I read very much… Unfortunately, I don’t have enough free time (or, better, I don’t have free time) so I read mostly on the subway or on the bus or while I’m waiting for them, or when I’m ilining in offices, poste offices, doctor and so on.

It’s a passion I have since childhood: the power to immerse myself in other stories, in other lives and dream of being able to change mine.

I have two favourite authors: yes, two women. On a side my big passion for Sophie Kinsella / Madeleine Wickham, on the other the “mom” of the heroynes of the past era: Jane Austen.

But I read several male and female authors and also different genres: from romance to thriller, from detective romance to fantasy and also essays to the historical ones.

Between March and April, for example, I read two very different books very: different for genre, nationality and also in the version. The first one is “Minoica” by Ivano Mingotti (yesterday I wrote my review in my blog “A Rainbow of Passions”), the second one, that I’ve started three days ago, it’s “Sei bella come sei” by Clio Zammatteo, the famous make-up artist and youtuber and also authors of novels.

But never as since last July (when I graduated for the second time) with a Kindle in hand, I had a doubt: paper or digital book? Of course, the paper book is another story. Hold it between your hands, being able to browse it, the possibility to smell it, perceiving its paper with your fingertips On the other hand the Kindle, more manegevole, where there are billions of books and that for someone like me, who read traveling and that always has a big and full bag, it’s useful… The fact is that I love both formats, printed and digital, and I alternate them: “Minoica” on the Kindle, Clio in paper version. But I also have to admit one thing: the books that I collect and re-read (see Kinsella and Austen) are exclusively printed versions… They have a unique charm!

And what kind do you prefer? Book or iBook?