La domenica, solitamente, è il giorno in cui ho un po' di tempo per le "cure di bellezza". Infatti non lavorando (quando capitano le domeniche nelle quali non lavoro!) ho un po' più di tempo. E, se come stamattina c'è il sole e si respira vera aria di primavera, il tutto viene più naturale e sono più ispirata (tant'è che tra un po' vado a farmi una maschera al viso.,.. così fa effetto mentre studio pragmatica inglese bleah).

Stamattina mi sono concessa un pediluvio. Ecco come lo faccio e quali prodotti uso:

– acqua calda in una bacinella
– all'interno dei sali da bagno (ne ho provati, oggi, di nuovi all'arancia… Una "palla" che hanno regalato a mia sorella)


Nel mentre mi sono rilassata leggendo l'ultimo numero di "Tu Style" (la mia rivista preferita a cui sono abbonata, oltretutto!)


Poi, a metà pediluvio, quando i piedi si sono ammorbiditi un bel po', passo una specie di pietra pomice che, in realtà, è un dischetto di plastica con delle righe in rilievo. E' della Essence e aiuta a togliere la pelle morta!


Infine, finito il pediluvio e asciugati i piedi, utilizzo un altro prodotto della Essence: la crema. Tutto della collezione Show your feet (di cui ho, inoltre, anche alcuni smalti e la pennina per le callosità).

E voi cosa utilizzate per il pediluvio?

5 Comments on I miei segreti per il pediluvio

  1. Elisabetta29
    marzo 27, 2011 at 5:45 pm (9 anni ago)

    Io, invece, uso la pietra pomice per i piedi e sono abbonata da sempre al mensile "Psychologies".. 🙂

  2. MichelaMik
    marzo 27, 2011 at 10:02 pm (9 anni ago)

    Di Psycologies mi ricordo 😉
    A me piace Tu Style perchè unisce spettacolo, moda e attualità!

    La pietra pomice, invece, non l'ho mai usata

  3. Elisabetta29
    marzo 28, 2011 at 9:21 am (9 anni ago)

    Io mi trovo bene con la pietra pomice, te la consiglio. 🙂

    Per quanto riguarda le riviste..fosse per me, mi abbonerei a tutte! ;P

  4. MichelaMik
    marzo 28, 2011 at 6:12 pm (9 anni ago)

    non dirlo a me… oltre ad abbonarmi scriverei in tutte 😉

  5. Elisabetta29
    marzo 28, 2011 at 8:03 pm (9 anni ago)

    Pure io! 🙂