Stlitsa e icona di stile: Whtiney Port, grazie al successo di The Hills ha avuto un reality tutto suo: "The City" che l'ha consacrata!

Sono davvero contenta di legegre qui ma anche su Facebook e Twitter i complimenti per i miei nuovi pezzi usciti su Andergraund. Quello del Vittorio Veneto Film Festival mi sta dando davvero tante soddisfazioni, ed è meraviglioso perchè è stata un'avventura indimenticabile e ora lo sarà ancora di più.

Oltre a questo: iri volevo scrivere un pezzo sulla nuova linea Easy Tone di Reebok, ma poi non ho avuto tempo perchè ho lavorato tutta la sera al mio sito Glenn&Daniel World. Sta venendo proprio bene… insomma, sono riucita a coniugare il blog splinder con un sito esterno… Poi ho iniziato a creare anche la Gallery ma era arivata mezzanotte ed ero stanca… quindi finito "Il Boss delle Torte" sono andata a nanna.
Anch perchè stamattina levataccia: avevo il visagista alle 9 perchè poi dovevo andare in palestra. Ma le mie sopraciglia ringraziano ;P

Stasera andrò a cena fuori per il compleanno di mia mamma (che era ieri, però) e stavo pensando a cosa mettere. Oggi c'è una giornata estiva e, quindi, mi sa che inaugurerò le scarpe nuove. Stavo pensando che, col maglioncino sugli stessi toni del blu che volevo indossare, ci starebbero benissimo dei liquid legins. Ma non ho mai avuto il coraggio di comprarmene. Anche perchè tutte quelle a cui li vedo indossare sono alte e magre… vedi Whitney Port (che adoro!).

Ne ho visti da Benetton che non erano neanche super aderenti (anche perchè super aderenti non me li posso manco permettere!).

Mmmm e voi che dite: liquid legins sì, liquid legins no?
 


Da The City a The Hills: il mio mito Lauren Conrad


Altra diva di The City: Oivia Palermo